Arriva Nature Urbane, il festival che coniuga città e natura

DAL 29 DI SETTEMBRE AL 10 OTTOBRE 2017 VARESE OSPITERà LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL

È diventato sempre più evidente il bisogno di cambiare il paradigma con il quale si è proceduti fino ad ora
con un’urbanizzazione sfrenata che non era in grado di entrare in dialogo e di essere in armonia con il resto
dell’ambiente naturale. Oramai la maggior parte delle città d’Europa stanno facendo propria la sfida di
migliorare il rapporto tra urbanizzazione e natura, tra consumo e ambiente, tra comodità e qualità di vita.

Questa sfida sembra essere insita all’interno del DNA͟ della città di Varese che storicamente è stata un
luogo di villeggiatura per i nobili e gli industriali dei tempi passati (ne sono una testimonianza le numerose
ed incantevoli ville Liberty).

Nature Urbane vuole proseguire con l’ambizione di diventare il luogo fisico e culturale per avviare un reale percorso di cambiamento. Questo desiderio non è sentito solo dallo staff ma anche dai proprietari delle numerose ville che hanno collaborato aprendole al pubblico (molte sono visitabili dai visitatori per la prima volta).

21558615_118159555497580_1588061772228961116_n

Questi dieci giorni di scoperta, di cultura e di confronto inizieranno venerdì 29 settembre 2017 alle ore 10.30 presso Palazzo Estense a Varese (tra gli ospiti ci sarà anche il violoncellista Mario Brunello) e coinvolgerà anche il FAI, la Camera di Commercio, l’Università dell’Insubria, il Politecnico di Milano, la Sovrintendenza ed altri sponsor.

Il festival è organizzato in cinque aree tematiche che comprendono le visite delle ville e dei giardini, l’educazione al paesaggio, i percorsi tra arte e natura, gli approfondimenti legati alle ricerche ed agli studi, l’arte e gli spettacoli. Per la prima edizione del festival, l’organizzazione ha dato un occhio di riguardo per l’area intorno a Biumo ma non mancheranno anche delle “incursioni” per il resto della provincia di Varese per visitare i beni messi a disposizione del FAI.

Tutti gli eventi sono gratuiti ed aperti al pubblico ma per le visite guidate è necessaria la prenotazione. Durante le visite sarà possibile essere accompagnati da delle guide esperte in storia dell’arte e botanica.

Emmanuele Occhipinti

Scarica il programma del festival su : www.natureurbane.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.