Climaquiz: un gioco per riflettere sul cambiamento climatico

Serata dedicata al divertimento e al cambiamento climatico con Climaquiz, l’evento organizzato da Free2Change e Biomaterra al Circolo Quarto Stato

Emmanuele Occhipinti, il presentatore della serata
Biomaterra e Free2Change

Cardano al campo – Solitamente quando due persone parlano del meteo è perché hanno finito gli argomenti di conversazione. Tuttavia il clima e il cambiamento climatico – che sono stati i temi del Climaquiz, l’evento ludico divulgativo organizzato da Free2Change e Biomaterra venerdì 29 giugno 2018 al Circolo Quarto Stato di Cardano al Campo – stanno diventando degli argomenti molto diffusi nei dialoghi (e di certo non perché non si sa di cosa parlare): sempre più caldo, improvvisi cali di temperatura, lunghi periodi di siccità e violente bombe d’acqua stanno diventando la quotidianità del clima della penisola italiana confermando il fatto che si stanno verificando dei cambiamenti climatici e che essi sono molto più complessi da comprendere di quanto ci si potesse aspettare.

Andrea Radici, di Free2Change
Sara Biancardi, di Biomaterra

La complessità di questi fenomeni hanno generato una gran confusione recepita dal pubblico e ampliata fin troppo spesso da dei media non competenti in materia. Per questo motivo è importante rendersi conto della qualità e del tipo di approfondimento che abbiamo in merito a certe informazioni. Più ci mettiamo davvero alla prova, approfondiamo un tema o un argomento che davano per scontato, più ci accorgiamo di quanto ne siamo realmente a conoscenza. Anche la questione del cambiamento climatico è soggetta a questa regola con l’aggravante che è un argomento molto complesso in cui entrano in gioco numerose variabili da analizzare e che, purtroppo, chi non è dentro ai lavori rischia di far passare concetti erronei o banalizzati. L’incontro ludico Climaquiz aveva come scopo quello di approfondire e sensibilizzare i cittadini in merito al cambiamento climatico.

il #climaquiz

Climaquiz non nasce con l’intento di dare risposte certe ma con l’obbiettivo di mettere a nudo la conoscenza delle persone sul cambiamento climatico presentando attraverso un coinvolgente gioco a quiz alcuni dati scientifici. Queste nozioni non sono mai date per scontate o inserite nel Climaquiz giusto per sentito dire (rischiando così ampliare il fenomeno delle fake news e fare cattiva informazione), ma sono tutte informazioni supportate da ricerche e dati scientifici che vengono sviscerati dai membri di queste due associazioni (legati a studi naturalistici, ambientali e di ingegneria ambientale).

il vincitore di ieri sera….una borraccia in alluminio!

Molte delle domande del Climaquiz inducono le persone a riflettere sulle conseguenze che hanno le proprie azioni (come ad esempio la domanda inerente alle emissioni legate ad un certo tipo di allevamento e di agricoltura, oppure al dispendio energetico di alcuni elettrodomestici). Questo elemento potrebbe aiutare a sensibilizzare le persone al fine di prendere coscienza che l’uomo non è solo in grado di velocizzare il cambiamento climatico, ma è anche in grado di realizzare un vero e proprio cambiamento di stile di vita al fine di salvaguardare l’ambiente (cioè la propria casa) e quindi anche se stesso.

La redazione Biomaterra

Testo di Emmanuele Occhipinti
Foto di Benedetta Serinelli

Link utili

Biomaterra:

Facebook: https://www.facebook.com/biomaterra/
Instagram: https://www.instagram.com/biomaterra/

Free2Change:

Facebook: https://www.facebook.com/32Change/
Instagram: https://www.instagram.com/32change/

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.