Il Leopardo delle Nevi – Peter Matthiessen

Titolo: Il Leopardo delle Nevi

Autore: Peter Matthiessen

Casa editrice: prima edizione Neri Pozza Editore – Biblioteca Editori Associati di Tascabili

Sfogliando le prime pagine de Il Leopardo delle Nevi, le dita scorrono sulle mappe rappresentate, percorrendo così, insieme all’autore Peter Matthiessen, i sentieri tracciati con l’inchiostro attraverso le montagne himalayane. Questo incredibile libro è il frutto dell’avventura in cui Matthiessen (naturalista, esploratore e narratore) si è lasciato coinvolgere dallo zoologo George Schaller. Inutile dire che Il Leopardo delle Nevi conquistò anche le vette delle classifiche venendo considerato come uno dei più grandi libri di viaggio di sempre.

Il primo incontro tra i due avvenne nel 1972 e GS propose di partire l’autunno successivo per una spedizione diretta verso il Nepal Occidentale, al confine con il Tibet. Durante il viaggio, le annotazioni scientifiche e naturalistiche si intrecciano con quelle personali. Queste ultime sono più rivolte alla spiritualità e alla ricerca di un equilibrio, il quale è da tempo desiderato dall’autore. Questa ricerca personale ha condotto Matthiessen a seguire il sentiero verso la Montagna di Cristallo e ricercare il leopardo delle nevi.

Ma perchè il leopardo delle nevi? Procediamo con calma. La spedizione era nata per studiare una particolare specie montana: la capra himalayana. Tuttavia l’avventura prese una piega inaspettata quando entrò in scena anche il leopardo delle nevi, un grande felino di cui si è sempre saputo abbastanza poco per via della sua elusività e dell’habitat poco accessibile in cui vive. Per l’autore riuscire a vedere Il Leopardo delle Nevi è molto importante poiché nella cultura del Nepal Occidentale questo felino si rivela solo a chi è pronto all’illuminazione e ad una importante rivelazione.

Per questo motivo, l’invisibile predatore, è tenacemente cercato dal naturalista: ha bisogno di riordinare la propria vita. La ricerca viene raccontata dall’autore insieme agli altri aspetti del viaggio: tempeste di neve, temperature al di sotto dello zero, popolazioni native e le stravaganze del proprio amico e collega GS. Tuttavia gli esiti di questa ricerca non sono per nulla banali. Di certo ci sono solo le meravigliose descrizioni del paesaggio in cui il lettore si può immergere con Il Leopardo delle Nevi.

Emmanuele Occhipinti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.