Perdersi tra le meraviglie di Ville Ponti

Ville Ponti rivelano i loro tesori anche durante il periodo autunnale: tra interni da mozzare il fiato ed elaborati giardini c’è molto da scoprire

L’autunno è la stagione in cui il sole splende ancora ma il caldo non è soffocante. È quel periodo dell’anno in cui si, siamo tornati alla routine ma ci sentiamo ancora con un piede in vacanza. La soluzione migliore per non soffrire di malinconia è visitare qualcosa di meraviglioso immerso nella natura, come ad esempio Ville Ponti.

Prima delle vacanze estive, ho avuto la possibilità di visitare questo luogo incantevole situato in provincia di Varese e oggi voglio raccontarvi la mia esperienza. Perché proprio ora? Perché penso che questo sia il periodo migliore dell’anno per prendersi una pausa e visitare le Ville Ponti.

Come arrivare in macchina

Iniziamo fornendo qualche informazione di base, indispensabile per chi fosse interessato ad esplorare questo angolo di mondo al confine tra la città e la natura. Se giungete in auto: prendete l’autostrada dei laghi A8 Milano-Varese, uscite a Varese, seguite le indicazioni per il centro e successivamente quelle per Villa Panza. Una volta arrivati in Piazza Litta, con l’ingresso della villa Panza alla vostra destra, troverete l’ingresso di Villa Ponti proprio dritto davanti a voi.

A questo punto non dovete fare altro che varcare il cancello: sul lato destro potrete lasciare l’auto nell’ampio parcheggio e sul lato sinistro potrete notare immediatamente la maestosa villa Andrea Ponti.

Alla scoperta di Ville Ponti

In realtà quello di fronte a voi è solo uno dei tre edifici che compongono le Ville Ponti. Infatti poi seguono la Villa Napoleonica (o Villa Fabio Ponti) e le Sellerie. L’edificio principale – quello subito incontrato sul lato sinistro appena entrati nel parcheggio – è di stile neogotico ed è caratterizzato da contrasti rosa e bianchi che ricordano quasi un castello. Al suo interno potrete ammirare ampie stanze arricchite con affreschi, statue e lampadari maestosi.

Gli arredi originali – come mobili e divani – non sono presenti poiché spesso la villa viene utilizzata per fiere, esposizioni e congressi. Proseguendo, davanti a voi, potrete ammirare una stanza dotata di un altissimo soffitto e con un albero nel mezzo: qui troverete le scale per accedere al piano superiore.

Il secondo piano e il giardino

Il piano superiore, sempre caratterizzato da pavimenti e colonne in marmo, è molto più moderno. Inoltre balza subito all’occhio che gli ambienti sono quasi vuoti ma il panorama di cui si può godere mozza il fiato. La villa si erge su una collina e quindi da ogni lato dell’edificio, affacciandosi da una diversa finestra del secondo piano, si possono ammirare scorci completamente differenti della città, dal centro del paese urbanizzato e popolato alle periferie più verdi e rigogliose.

Intorno alle ville si estende un immenso prato all’inglese su cui potrete rilassarvi, godervi il cielo e il silenzio abbracciati da cedri, aceri e cipressi. La villa – essendo spesso utilizzata come location per matrimoni, eventi e congressi – non è sempre aperta al pubblico e non ha degli orari prestabiliti. Tuttavia c’è la possibilità di prendere un appuntamento per una visita guidata. Per ulteriori informazioni consultare il sito internet https://www.villeponti.it

Foto e testo di Elisa Linarello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.